Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Sclerodermia, terapie mirate contro i CD20

Due studi segnalano la possibilità di nuovi trattamenti

Malattie autoimmuni_13428.jpg

Colpire in maniera selettiva i globuli bianchi CD20 può favorire un miglior decorso della sclerodermia. Lo hanno scoperto i ricercatori dell'Università Cattolica di Roma che, guidati dal prof. Gianfranco Ferraccioli, hanno pubblicato due studi sulla rivista Seminars in Arthritis and Rheumatism.
Le due ricerche verranno presentate nel corso della Giornata nazionale per la lotta alla Sclerodermia in programma domani. Quest'anno l'attenzione sarà puntata verso gli aspetti nutrizionali della malattia, vale a dire sulla scelta degli alimenti più adatti a limitare i sintomi a carico di intestino, esofago e stomaco. Ad esempio, il reflusso gastro-esofageo favorito dal consumo di carne può danneggiare anche i polmoni.
La sclerodermia è caratterizzata da ispessimento e indurimento del tessuto connettivo, della pelle, delle mucose, dei vasi sanguigni e degli organi interni. Al momento si ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | sclerodermia, CD20, globuli,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


Questa pagina è stata letta 17434 volte