Il portale della salute
Ricerca Notizie
    Ricerca Farmaco

Torna alla Home page

Le ultime notizie di salute e medicina l quotidiano per il tuo benessere, estetica, sessualità, diete, fitness Gli approfondimenti sulla salute, i sintomi, le malattie, primo soccorso I medici a tua disposizione,  analisi a casa tua, ecografia, gli ospedali Il forum di Italiasalute.it La tua para farmacia online prezzi scontatissimi !! Condizioni di vendita e informazioni, anche tel. 06 33.33.437
La para farmacia con 3000 prodotti scontatissimi
Sconto 0 %
SALVIA ARKOCAPSULE 45 CAPSULE
€.11,50 Comprare è facile e risparmi
€.11,50

Ordini telefonici:
06 200.57.00
Cerca prodotti
Pubblicità
Categorie
MEDICINA ALTERNATIVA

Iperico, un aiuto per il nostro benessere (24/10/2008 10:15:38)


Varie_9508.jpg Approfitta dello sconto !  L'hypericum perforatum, popolarmente conosciuto come “Erba di San Giovanni”, è una pianta conosciuta fin dall'antichità e il cui millenario utilizzo affonda le radici nelle pratiche salutistiche di greci e romani, che lo utilizzavano come diuretico, antimalarico, cicatrizzante, lenitivo, contro la sciatica e le fratture, e per regolarizzare il flusso mestruale. Nel Medioevo era considerato un utile rimedio per ansia, la malinconia e i disturbi del sonno.
L’origine del nome non è del tutto chiarita, ma si pensa che sia riconducibile al momento della fioritura di questo arbusto nel periodo del solstizio d’estate, quando i suoi bellissimi fiori gialli venivano raccolti in occasione dei festeggiamenti in onore di San Giovanni. L’Osservatorio AIIPA (Associazione Italiana Industrie prodotti Alimentari – Area Integratori Alimentari) segnala in quest’ambito alcuni degli studi più recenti e interessanti relativi a questa pianta diffusamente utilizzata.
L’efficacia e la sicurezza dell’iperico sulla modulazione dell’umore sono state confermate da numerosissimi trial clinici. Citiamo per tutti la recente revisione Cochrane (la più autorevole banca dati di revisioni sistematiche della letteratura medica scientifica) che, sulla base delle evidenze rintracciabili in letteratura, sostiene che l’iperico è più efficace del placebo nei pazienti con depressione e ha effetti simili a quelli degli antidepressivi di sintesi pur avendo minori effetti collaterali.
Le conclusioni sulla sicurezza d’uso di questa pianta non si basano solo sui pur numerosi studi clinici ma anche su studi di sorveglianza post-marketing e sui dati dei sistemi di farmacovigilanza che riguardano molti milioni di giornate di assunzione di prodotti contenenti iperico. Secondo un recente studio sembrerebbe anche che l’iperico, assunto quotidianamente, possa essere più efficace del placebo nell’alleviare i più comuni sintomi fisici e comportamentali associati alla sindrome premestruale.
Altre ricerche, come quella firmata da Adriana Albini, Responsabile Ricerca Oncologica dell’IRCCS MultiMedica, hanno scoperto che l’iperforina, principio attivo presente nell’olio estratto dalla pianta, ha proprietà anti-angiogeniche, ovvero combatte le cellule che formano i vasi sanguigni dei tumori. Lo studio è stato pubblicato sullo European Journal of Cancer.
L’estratto della pianta contiene oli essenziali, derivati fenolici e un pigmento rosso, color sangue, chiamato ipericina. Per il suo contenuto di flavonoidi, l’olio possiede un’attività immunomodulante e antinfiammatoria, dovuta in particolare al principio attivo “iperforina”.
“Abbiamo scoperto – spiega Adriana Albini – che l’iperforina, inibendo le cellule endoteliali stimolate dai tumori, combatte la neovascolarizzazione. Il meccanismo passa attraverso l’inibizione della molecola NFkB, un interruttore principale dei circuiti di infiammazione e angiogenesi infiammatoria. Blocca inoltre la migrazione dell’endotelio in risposta a citochine infiammatorie”.
“Questo risultato – prosegue Albini – potrebbe suggerire l’uso dell’iperico nella prevenzione del cancro. Il concetto di ‘prendere i tumori per fame’ dell’anti-angiogenesi è alla base delle strategie attualmente utilizzate in combinazioni terapeutiche contro quasi tutti i tumori”.
Quasi in parallelo al team di Albini, i ricercatori tedeschi Rothley e Sleeman hanno rivelato che l’iperforina e l’omologo aristoforina agiscono anche sull’endotelio linfatico. I due studi, usciti in contemporanea, a conferma l’uno dell’altro, evidenziano il grande potenziale di impiego di iperico e iperforina come principi attivi di origine naturale in anti-angiogenesi.
Ulteriori studi di sicurezza sono comunque necessari, soprattutto in vista di combinazioni dell'iperico con farmaci e terapie antitumorali. Si consiglia categoricamente di non trattare patologie gravissime, come i tumori, soltanto con preparati naturali o erboristici, ma di affidarsi a un oncologo serio che sappia consigliare le terapie più opportune.
Le proprietà benefiche dell'iperico, tuttavia, non si esauriscono qui.
L'ipericina può severamente perturbare i processi di polimerizzazione dei peptidi beta-amiloidi responsabili dell'insorgere del morbo di Alzheimer. Lo rivela uno studio dei ricercatori dell’Istituto di Biofisica del Cnr di Pisa (IBF-Cnr), pubblicato sulla rivista internazionale FEBS Letters: i ricercatori Antonella Sgarbossa e Francesco Lenci hanno eseguito lo studio in vitro utilizzando tecniche di spettroscopia ottica a stato stazionario (scattering, fluorescenza, dicroismo circolare). È stato dimostrato che l’ipericina, tramite interazioni intermolecolari di tipo aromatiche/idrofobiche, può associarsi ai precursori delle fibrille mature, inibendo la loro formazione.


OMEOPATIA



Omeopatia_12220.jpg L'omeopatia per la tosse
Stizzosa, spasmodica, notturna, secca o grassa. Sono davvero tanti gli aggettivi che vengono usati, anche nel linguaggio comune, per parlare di tosse. Sgradita compagna della stagione invernale, ma non solo, la tosse è comunemente considerata come una “malattia”, anche se in realtà è più giusto definirla come un "sintomo complesso" che può trasformarsi in un fastidioso circolo vizioso.
Oltretutto, visto il disagio che provoca interferendo ...Continua  


AGOPUNTURA


Agopuntura_12198.jpg L'agopuntura è una risorsa contro il dolore
Sottoporsi a sedute di agopuntura può rivelarsi davvero benefico per chi soffre di dolore cronico dovuto a fibromialgia. A dirlo è uno studio pubblicato su Acupuncture in Medicine da un team del Doña Mercedes Primary Health Centre a Dos Hermanas, in Spagna, che ha evidenziato gli effetti positivi della pratica anche a un anno di distanza dalle sedute.
La fibromialgia colpisce circa il 5 per cento della popolazione, intaccando in maniera ...Continua  



MEDICINA CINESE



Medicina cinese Massaggi_12381.jpg Una pianta contro il dolore dell'artrite
Il dolore cronico e quello causato dall'artrite potrebbero trovare soluzione grazie a una pianta chiamata Corydalis. A dirlo è uno studio dell'Università della California Irvine che ha isolato dalle radici di questa pianta appartenente alla famiglia del papavero un potente composto antidolorifico.
I ricercatori, che hanno pubblicato l'esito dello studio condotto su modello animale su Current Biology, hanno riscontrato l'efficacia del composto ...Continua  

 

CURIOSITA'



Varie_13564.jpg Dalle vespe un rimedio anti-cancro
Un insetto che ha il suo habitat naturale in Brasile potrebbe rivelarsi molto utile nella lotta contro il cancro. Lo rivela una ricerca pubblicata su Biophysical Journal da scienziati dell'Università di Brasilia e di Leeds, in Gran Bretagna.
La Polybia paulista, una vespa aggressiva la cui presenza è endemica nel Sud-Est del paese, rilascia un veleno al cui interno è presente una tossina in grado di eliminare le cellule tumorali senza ...Continua  

 

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale